Tu sei qui

GO BACK

Spunti,News,Curiosità,Guide

Perché registrare un modello o disegno

Per riuscire ad accaparrarsi una fetta sempre più ampia sul mercato, le aziende investono molto tempo e denaro nello sviluppo di caratteristiche uniche e attraenti dei propri prodotti, sviluppando modelli e disegni originali.

Spesso disegni e modelli originali vengono associati a marchi distintivi per rafforzare l’identità visiva dell’impresa. Molte imprese hanno creato o modificato con successo la propria immagine sul mercato grazie alla particolare cura posta nel disegnare determinati prodotti, o anche solo per la particolarità dell'imballo.

Quanto dura la registrazione di un modello o disegno

I disegni o modelli registrati sono protetti per 5 anni dalla data di deposito.
La protezione può poi essere prolungata nel tempo, fino ad arrivare a 25 anni dalla data di deposito, a condizione che i diritti di rinnovo o di mantenimento in vita siano puntualmente pagati e che, durante tale periodo, non venga accolta nessuna richiesta di invalidità o di revoca. 

Cosa è un disegno o un modello

Per disegno o modello s’intende l’aspetto di un prodotto o di una sua parte: ad esempio le caratteristiche delle linee, dei contorni, dei colori, della forma, della struttura superficiale o dei materiali che lo compongono. Per prodotto s’intende qualsiasi oggetto industriale o artigianale, compresi i componenti che devono essere assemblati per formare un prodotto complesso, gli imballaggi, le presentazioni, i simboli grafici e i caratteri tipografici.

Quanto dura un brevetto

I brevetti per invenzione sono protetti da un utilizzo non autorizzato per un periodo di 20 anni (e quelli per modelli di utilità per 10) a partire dalla data di deposito degli stessi, come pure le privative per nuove varietà vegetali sono tutelate per 20 anni a partire dalla data di concessione, ma solo a condizione che i diritti di mantenimento in vita siano puntualmente pagati e, durante tale periodo, non venga accolta nessuna richiesta di invalidità o di revoca. 

Cosa può essere brevettato

Possono costituire oggetto di brevetto: le invenzioni industriali, i modelli di utilità, le nuove varietà vegetali. 

Nel caso di invenzioni industriali e i modelli di utilità si parla di brevetto vero e proprio.

Nel caso di nuove varietà vegetali, si tratta di  privativa.

Le invenzioni industriali

Cosa è un Brevetto

Un brevetto tutela e valorizza un’innovazione tecnica, ovvero un prodotto o un processo che fornisce una nuova soluzione a un determinato problema tecnico. È un titolo in forza del quale viene conferito un monopolio temporaneo di sfruttamento sull’oggetto del brevetto stesso, consistente nel diritto esclusivo di realizzarlo, di disporne e di farne un uso commerciale, vietando tali attività ad altri soggetti non autorizzati.

Il titolare di un brevetto ha la facoltà di:

Tutelare un marchio

Il compito di far rispettare un marchio è totale responsabilità del suo titolare, a cui spetta il compito di scoprire eventuali violazioni e decidere che misure adottare per far rispettare i propri diritti derivanti dal marchio. E’ il titolare che dunque deve attuare un servizio di “sorveglianza” sui marchi depositati o registrati nel corso del tempo, allo scopo di intervenire immediatamente a tutela dei propri diritti di esclusiva.

Quanto dura un marchio

Il marchio deve essere rinnovato ogni 10 anni a decorrere dalla data di deposito della domanda di registrazione (per periodi di 10 anni consecutivi) entro gli ultimi 12 mesi di scadenza del decennio in corso o nei sei mesi successi al mese di scadenza. Si considera come data di scadenza del decennio l’ultimo giorno del mese della data di deposito originaria. Entro 6 mesi a decorrere dal  primo giorno del mese successivo a quello della data di deposito, si può rinnovare il marchio pagando una tassa di mora.
Il rinnovo di un marchio è ripetibile indefinitamente.

Quali marchi possono essere registrati

Possono costituire marchi d’impresa tutti i segni – rappresentabili graficamente – idonei a distinguere i prodotti o i servizi di una impresa da quelli altrui:

-parole (compresi i nomi di persona)
-disegni
-lettere
-cifre
-suoni
-forme del prodotto o della sua confezione
-combinazioni o tonalità cromatiche.

Per essere registrato come marchio un segno deve avere caretteristiche di:

Perché registrare un marchio

L'uso di un marchio è già di per sè azione che ne permette la protezione.  Ma in caso di contestazioni o rivendicazioni da parte di altri soggetti la registrazione del marchio presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) è la soluzione migliore per avere una difesa inattaccabile.

Un marchio registrato attribuisce diritti esclusivi che consentono di impedirne l’uso non autorizzato, con tutte le conseguenze che ne derivano.

Pagine